Estratto dell’Ordinanza 16/2020.

Nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre 2020 è dichiarato lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Puglia.

Durante il periodo di grave pericolosità di incendio, in tutte le aree del Comune a rischio di incendio boschivo e/o immediatamente ad esse adiacenti, è tassativamente vietato:

  • accendere fuochi di ogni genere
  • far brillare mine o usare esplosivi;
  • usare apparecchi a fiamma od elettrici per tagliare metalli
  • usare motori , fornelli o inceneritori che producano faville o brace
  • tenere in esercizio fornaci, forni a legna, discariche pubbliche e private e/o incontrollate
  • fumare, gettare fiammiferi, sigari o sigarette accese e compiere ogni altra operazione che possa creare comunque pericolo mediato o immediato di incendio
  • esercire attività pirotecnica, accendere fuochi d’artificio, razzi di qualsiasi tipo e/o mongolfiere di carta,meglio note come lanterne volanti dotate di fiamme libere, nonché altri articoli pirotecnici
  • transitare e/o sostare con autoveicoli su viabilità non asfaltata all’interno di aree boscate
  • transitare con mezzi motorizzati fuori dalle strade statali, provinciali, comunali, private e vicinali, gravate dai servizi di pubblico passaggio, fatta eccezione per i mezzi di servizio e per le attività agro-silvo-pastorali nel rispetto delle norme e dei regolamenti vigenti
  • abbandonare rifiuti nei boschi ed in discariche abusive

Le trasgressioni ai divieti e prescrizioni previsti della presente ordinanza, saranno punite con una sanzione amministrativa consistente nel pagamento di una somma pari ad un minimo di € 1.032,91 fino ad un massimo di €10.329,14

Ordinanza integrale

CONDIVIDI IL POST SULLE TUE CHAT